torna alle news

DANZANDO SPASSIUNATAMENTE Sabato 22 aprile, h. 21: 30 Museo Archeologico Napoli-Festival Muse al Museo

22 Aprile 2017 Consorzio Con.Cor.D.A

con Peppe Servillo, i Solis STring Quartet, Movimentoinactor/Con.Cor.D.A.

Per il Festival MANN/Muse al Museo del Museo Archheologico di Napoli.

Foto: Giovanna Passerai

“Spassiunatamente” sta per sinceramente, all’impronta, senza infingimenti, qualcosa che si fa per urgenza, dichiarandosi con passione”

“Spassiunatamente” è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana, l’inizio di un viaggio, senza limiti di tempo e di spazio che vede l’avvicendarsi di brani famosi con brani meno conosciuti e qualche volta dimenticati… ma non per questo minori!

L’incontro tra questi artisti ha dato vita ad un inedito progetto dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi del Solis String Quartet rendendo questo spettacolo unico nel suo genere, e facendo si che attraverso una rilettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E.A, Mario fino a Renato Carosone , si racconti una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo un’ autentica capitale culturale europea. Una scelta artistica, che spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli assolutamente eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell’incisività che ne hanno decretato il successo mondiale.

La coreografia di Flavia Bucciero riprende il filo e l’impostazione musicale, individua alcuni brani particolarmente simbolici (si pensi ad esempio a dicitencelle vuje e all’ambiguità che la sottende) interpretandoli attraverso una sensibilità contemporanea che, al tempo stesso, salvaguardia e esalta aspetti e umori universali delle canzoni e della musica. Si crea così un tessuto di forte impatto, in cui la sensualità invade i corpi dei danzatori e trasborda. Le emozioni, seppure spogliate di ogni semplicismo didascalico, arrivano vive e attuali.

I costumi dei danzatori realizzati a cura della Fondazione Cerratelli esaltano il rapporto passione/sensualità, presente nella musica e nella danza, in una prospettiva rigorosa e moderna al tempo stesso.

Peppe Servillo: voce Vincenzo Di Donna: violino Luigi De Maio: violino Gerardo Morrone: viola Antonio Di Francia : cello e chitarra

Coreografia : Flavia Bucciero Danzatori/interpreti Compagnia Movimentoinactor/Con.Cor.D.A. Flavia Bucciero, Stefano Capitani, Franco Corsi, Sabrina Davini, Daniele Del Bandecca, Laura Feresin. Elisa Paini

Costumi danzatori : Fondazione Cerratelli

torna alle news