vai alla pagina mediatorna alle produzioni

La danza, primo linguaggio dell’uomo

infanzia e giovani

Produzione 2002

Coreografia e Regia Flavia Bucciero

Musiche Ensemble Tages, Ajad, W. A. Mozart, F. Chopin, M. Colasurdo

Danzatori/Interpreti Eva Berti, Flavia Bucciero, Ignazio Nurra, Alessandra Pugliese

Scene e costumi Movimentoinactor

Una piccola storia della danza nelle sue tappe essenziali, in forma di spettacolo. Il movimento concepito come antecedente al linguaggio della parola e come necessità dell’uomo di comunicare e socializzare con gli altri. Un’attenzione particolare alle forme popolari della danza, legate agli avvenimenti centrali della vita dell’uomo: la nascita, il matrimonio, la morte, il raccolto, la vendemmia, e a cui pure hanno attinto, in diverse epoche, le danze di corte. Fino a giungere alla nascita del balletto classico, come forma di spettacolo, e ai movimenti dell’inizio del ‘900 di innovazione e di rivolta rispetto alle sue consuetudini, che hanno dato origine alla danza moderna e contemporanea. Infine un breve sguardo sulle danze appartenenti a culture non occidentali, in particolare alla danza indiana e alle danze nord-africane. Lo spettacolo si conclude con il coinvolgimento degli studenti e del pubblico, che vengono invitati a danzare e a sconvolgere il rapporto di distanza fra spettatori e danzatori, al suono di una Tammurriata (danza dell’entroterra campano).

Spettacolo diretto in particolare ad un pubblico di bambini/e e giovani dai 6 ai 14 anni

vai alla pagina mediatorna alle produzioni